Marie-Hélène Hayles | Traduzione italiano inglese

Come sono finita a fare traduzioni?

Traduttrice per caso

a) La mia famiglia è bilingue, sicché è sempre stato normale, per me, fare la spola fra una lingua e l’altra.

b) A scuola avevo una cotta per il mio insegnante d’italiano che, col tempo, si è trasformata in passione per il dantesco idioma e desiderio di lavorarci.

c) Ho studiato tutt’altro e, per diversi anni, ho anche fatto tutt’altro. Poi ho conosciuto un italiano, mi sono innamorata, l’ho seguito in Italia, ho perfezionato la mia conoscenza della lingua e… il resto è storia.


Da grande farò la traduttrice

Ho smesso di studiare a 16 anni, perché la scuola mi aveva stufata (anche se mi divertivo un mondo a pasticciare con i cristalli di solfato di rame durante le lezioni di chimica). Dopo un’estate a cuor leggero (e tasche vuote) ho bussato alla porta della Metal Box e ho iniziato il tirocinio in laboratorio nell’ambito del programma YTS (i lettori britannici di una certa età sanno benissimo di cosa parlo, quindi possono saltare a pie’ pari le prossime quattro righe. A beneficio di tutti gli altri, invece, spiego brevemente che l’YTS era, a seconda dell’angolazione politica da cui lo guardavi: Read more »


CMS: Wordpress | Webdesign: nofactory | Traduzione dall'inglese: Simona Adami